CEO On the Road #3 – Preparazione di Viaggio e Setup Aziendale (EOS Entrepreneurial Operative System)

Era il 1962 quando cinque avventurieri progettarono di attraversare il continente africano per promuovere il nuovo modello “Montesa” una moto Spagnola. Un viaggio di 20.000 km da Città del Capo a Barcellona. Un viaggio chiamato “Operazione Impala”.

Proprio in questo periodo sto leggendo il libro di questa avventura che mi sta motivando e ispirando moltissimo.

Ma come si organizza e si fa un viaggio di 20.000km in moto?

La risposta è nel primo capitolo: Preparazione.

Esatto, prima di partire per un lungo viaggio bisogna prepararsi bene così come prima di avviare un’azienda bisogna organizzare e preparare tutto nei minimi dettagli.

Fino ad oggi ho sempre seguito il mio istinto ma per avviare e gestire un’azienda serve molto di più.

Questa volta, per fare le cose “fatte bene” ho deciso quindi di chiedere a chi aveva più esperienza di me e per il setup e l’avvio di BHOOST ho deciso di affidarmi ad un Business Coach.

David Macias, mi ha parlato di un libro, “Traction”, che parla di un “sistema operativo” per la gestione aziendale.

Detto fatto l’ho comprato e poi mi sono fatto seguire da lui per mettere in piedi la giusta organizzazione di Bhoost.

Tracion è un libro di Gino Wickman

Eos è acronimo di Entrepreneurial Operative System, ovvero il sistema operativo imprendtoriale.

I 6 componenti chiavi del sistema Eos

Il modello EOS fornisce un’illustrazione visiva dei 6 componenti di qualsiasi azienda che deve essere gestita e rafforzata per essere una grande azienda. Questo modello si applica a grandi e piccole imprese allo stesso modo, in qualsiasi settore.

1) VISIONE

Rafforzare questa componente significa portare tutti nell’organizzazione al 100% sulla stessa pagina con dove stai andando e come ci arriverai.

2) PERSONE

In poche parole, non possiamo farcela senza grandi persone. Questo significa circondarti di persone fantastiche, da cima a fondo, perché non puoi ottenere una grande visione senza una grande squadra.

3) DATI

Ciò significa tagliare tutti i sentimenti, le personalità, le opinioni e gli ego e ridurre la tua organizzazione a una manciata di numeri oggettivi che ti danno un’idea assoluta di dove sono le cose.

4) PROBLEMI

Rafforzare questa componente significa diventare bravi a risolvere i problemi in tutta l’organizzazione: impostarli, abbatterli e farli sparire per sempre.

5) PROCESSI

Questo è l’ingrediente segreto nella tua organizzazione. Ciò significa “sistematizzare” la tua attività identificando e documentando i processi fondamentali che definiscono il modo di gestire la tua attività. Dovrai mettere tutti d’accordo su quali sono i passaggi procedurali essenziali e poi convincere tutti a seguirli per creare coerenza e scalabilità nella tua organizzazione.

6) TRAZIONE

Ciò significa portare disciplina e responsabilità all’interno dell’organizzazione – diventare bravi nell’esecuzione – portare la visione a terra e renderla reale.

Molto spesso mi sono sentito molto stressato nel gestire le mie stesse aziende, oberato di lavoro ogni giorno sempre alla rincorsa di urgenze e di risoluzione di problemi.

L’implementazione di questo sistema mi ha aiutato a fare chiarezza e soprattutto a non essere più “controllato” dalla mia azienda, ma ad essere io ad avere il controllo di essa.

Hai il controllo della tua azienda oppure è la tua azienda ti controlla?

Links:

📍Scritto a Huelva (🇪🇸  Spagna) sulla nave che mi riporta a Gran Canaria

🎵 Ascoltando la Playlist “Moto Travel” su Spotify

Continua a seguirmi anche su:

Linkedin: https://www.linkedin.com/in/andreasaccaweb/I
Instagramhttps://www.instagram.com/andreasacca/
Twitter: https://twitter.com/andreasacca
Sito Web: https://www.andreasacca.it

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.